I casi principali sono 2: umidità troppo alta o umidità troppo bassa.

Umidità troppo bassa: si procede controllando che i dispositivi per l’umidificazione siano funzionanti, ovvero che sia presente dell’acqua al loro interno. Se non vi è acqua si procede al reintegro di essa. Se invece l’acqua è presente allora probabilmente la loro capacità di umidificazione non è sufficiente. Si deve quindi aggiungere un ulteriore dispositivo di umidificazione, oppure si deve sostituire quello utilizzato con un dispositivo di  maggior capacità. Va sempre considerato anche l’ambiente nel quale è posto l’humidor. Se l’humidor sarà in un ambiente secco, sarà più facile che l’umidità tenda ad abbassarsi (anche solo l’apertura dell’humidor creerebbe infatti una perdita di umidità). Va quindi tenuta presente la cosa e si dovrebbe cercare di evitare di aprire l’humidor troppo spesso e per un lungo periodo di tempo. Un accorgimento che si può impiegare è quello di aumentare la quantità di legno nell’humidor: inserendo scatole anche vuote, oppure inserendo (nel caso di humidor piccoli) delle listarelle di legno (quelle che si trovano nelle scatole dei sigari, impiegate per separare le 2 file di sigari, sono perfette).

Umidità troppo alta: si procede togliendo i dispositivi di umidificazione dall’humidor. Se l’umidità si abbassa e si porta al livello voluto allora si deve stare attenti alla quantità di acqua che si inserisce in questi dispositivi, forse si era esagerato. Se l’umidità non cala, allora (sempre a dispositivi rimossi) si lascia aperto l’humidor, in modo che l’umidità esca nell’ambiente. Quanto lasciare l’humidor aperto? dipende. Possono bastare 15 minuti, ma può servire anche un’ora o più. Dipende da quanto è alta l’umidità, da quanto legno abbiamo (più legno c’è, più serve tempo per far si che rilasci la sua umidità), e da quanto è umido l’ambiente nel quale è posto l’humidor (se è molto umido anche tenendo aperto l’humidor non avremo dei grossi vantaggi).

Un’altra problematica è il mantenimento costante dell’umidità. Il problema si risolve impiegando dei dispositivi che siano in grado di rilasciare ed assorbire umidità nell’ambiente (visti precedentemente), oppure utilizzando del legno, che svolge lo stesso compito (le scatole di sigari, anche vuote, sono perfette).